Rintracciare ricambi cassetta incasso CATIS

Rintracciare ricambi cassetta incasso CATIS

Rintracciare i ricambi di una cassetta ad incasso CATIS è sicuramente un lavoro complicato, soprattutto se non si hanno esperienze nel settore. I ricambi delle cassette Wc hanno un importanza notevole, in quanto ti permettono di sostituire solo il pezzo danneggiato senza dover intervenire con opere murarie facendoti risparmiare tempo e denaro. A volte potresti imbatterti in tecnici che per riparare il tuo sciacquone consigliano di smurare la cassetta o in casi estremi di rifare il bagno. Bene, stanne alla larga. I problemi di perdita di una cassetta sono, nella maggior parte dei casi, risolvibili in maniera semplice ed economica, a meno che l involucro non sia bucato. Solo in questo caso è obbligatorio smurare la cassetta.

I tecnici specializzati consiglieranno sempre di sostituire il pezzo ed intervenire con un trattamento anticalcare che farà tornare la cassetta come nuova (Clicca QUI per i dettagli). Nei negozi specializzati come il nostro troverai sempre il ricambio giusto di tutte le marche più conosciute.

In questo articolo parleremo nello specifico della cassetta ad incasso CATIS e ti aiuteremo a rintracciare il pezzo che si è rotto ma che non sai come acquistare.

Per prima cosa per semplificarti la strada, divideremo le cassette CATIS in 3 modelli:

  1. Cassetta incasso 10 Litri
  2. Cassetta incasso 11 litri
  3. Cassetta incasso 14 litri

Capire quale modello devi prendere in considerazione è semplicissimo, basta saper distinguere le 3 tipologie di pulsante. Entriamo nello specifico:

Cassetta incasso 10 Litri

Le cassette CATIS 10 litri, comunemente chiamate Acquastop per la possibilità di scaricare e bloccare l acqua manualmente, sono facilmente riconoscibili tramite la placca di azionamento (1) divisa in 3 parti, sia il vecchio modello che il nuovo, con al centro il pulsante START E STOP o appunto Acquastop. La placca è dotata di controplacca ed accessori. Il porta meccanismi invece (2) è un pezzo a parte che va acquistato separatamente. I pezzi da cambiare in una cassetta CATIS non sono poi tanti, a differenza di altre marche. Bisogna innanzitutto capire la natura del problema ed andare a sostituire il pezzo difettoso. Solitamente se la cassetta perde subito dopo aver scaricato bisogna intervenire sulla valvola (3) mentre se la perdita avviene dopo che il galleggiante ha caricato la cassetta allora bisogna sostituire appunto il galleggiante (4).

CASSETTA 10 LITRI CATIS

 

Cassetta incasso 11 litri

Le cassetta incasso 11 litri si riconoscono dalla placca rettangolare con un pulsante quadrato più piccolo sulla destra (1). Anche in questo caso il porta meccanismi (2) è venduto separatamente. La valvola (3) è molto simile a quella da 10 litri ma è dotata di bilanciere e leggermente più lunga. Nei modelli vecchi l asta della valvola era in metallo e spesso viene confusa con i modelli da 14 litri, mentre la nuova è in plastica. Il galleggiante (4) è molto simile a quello da 14 litri ma con asta più corta.

CASSETTA 11 LITRI CATIS

 

Cassetta incasso 14 litri

La cassetta incasso 14 litri è bene dividerla in “singola” e “doppia” e si riconosce dal classico pulsante CATIS cromato (2). Se è presente un solo pulsante è appunto singola, mentre la doppia è montata ad esempio in bagni spalla a spalla che utilizzano una sola cassetta ma con due pulsanti. Entrambe le tipologie hanno una piastra di copertura (1) che serve per ispezionare la cassetta ed intervenire sui ricambi. I galleggianti sono differenziati (4) per la singola, (5) per la doppia. Le valvole invece sono di tre diverse tipologie (3) e vengono riconosciute dalla sfera, in base al loro anno di produzione.

  1. Valvola con sfera polistirolo/gomma sagomata
  2. Valvola con sfera polistirolo/gomma tonda
  3. Valvola con sfera plastica/gomma

Queste cassette con sistema pneumatico funzionano grazie al cilindretto che riceve l aria e fa alzare la valvola. Possono essere di due tipi, a due fori (6), con la possibilità di sostituire anche il porta cilindretto (7), e a tre fori (8), facilmente riconoscibili tra loro.

CASSETTA 14 LITRI CATIS

 

Come hai potuto vedere non è poi così complicato rintracciare i ricambi CATIS giusti per la tua cassetta, che a differenza di altri marchi ha prodotto solo queste tipologie, facilitando e non di poco la ricerca del pezzo giusto. Se questo articolo ti è stato utile e vorresti saperne di più lasciaci un commento.

Se vuoi rimanere aggiornato con le nostre News seguici su Facebook ,Instagram o iscriviti al nostro canale Youtube

Kit fissaggio copriwater

Kit fissaggio copriwater

Kit fissaggio copriwater

La tavoletta si è staccata e la devi sostituire, ma hai bisogno anche di un kit fissaggio copriwater.

Eh sì, quando la tavoletta del wc si rompe, devi anche procurarti un adeguato kit di fissaggio per ancorarla in maniera sicura. In commercio trovi una enorme scelta a prezzi accessibili, ma attenzione! La decisione deve essere presa con cognizione di causa.

Ecco alcune indicazioni che ti aiuteranno nella scelta.

Come sono gli attacchi?

Dovendo acquistare un kit fissaggio copriwater, devi innanzitutto verificare come sono gli attacchi in modo da fare la scelta giusta.

In una tazza ci possono essere tre differenti modalità di aggancio della tavoletta:

  • Attacco dal basso verticale. Si accede da sotto e serve una vite passante con galletto
  • Attacco dal basso inclinato. Analogo al primo, ha la stessa modalità di installazione
  • Attacco dall’altro. Il copriwater si aggancia da sopra con una vite ad espansione

Devi poi verificare il diametro dei fori: è importante che le viti non ci ballino dentro, altrimenti il tuo copriwater si romperà molto presto!

Una volta verificati gli attacchi, potrai capire di quale tipo di agganci hai bisogno. A questo punto non ti resta che fare una ricerca e scegliere quello che fa al caso tuo.

Facile? Niente affatto! Pur avendo capito cosa ti serve, devi ancora decidere di che materiale deve essere fatto!

Il materiale è importante

Ti suggerisco vivamente di scegliere un kit fissaggio copriwater con viti in acciaio inox! L’acciaio inox infatti è il materiale che meglio resiste all’usura dell’acqua e dell’umidità. Il prezzo è leggermente superiore a prodotti analoghi in zama ma il prodotto sarà più duraturo.

La zama è una lega di zinco con piccole quantità di alluminio, magnesio e rame. È economica e facile da lavorare e viene utilizzata per realizzare accessori per il bagno come i kit di fissaggio o la rubinetteria. Per quanto sia un prodotto buono e di largo utilizzo, sappi che non ha la resistenza dell’acciaio inox pertanto te ne sconsiglio l’acquisto.

Accessori doccia soffioni

Accessori doccia soffioni

Accessori doccia soffioni

Tra tutti gli accessori doccia soffioni e rubinetteria sono i più importanti! La doccia è un momento di puro relax e la qualità del getto d’acqua è determinante per rendere piacevole questo momento. Un soffione mal funzionante è sicuramente causa di grande fastidio, rendendo il momento della doccia un vero supplizio!

Se quindi il soffione della tua doccia non è perfettamente funzionate, dovrai pensare di sostituirlo. Ecco una breve guida sulle tipologie che troverai in commercio.

Tipologie di soffioni per doccia

Tutti gli accessori doccia soffioni compresi, sono presenti sul mercato in esemplari di differente qualità e prezzo. Per quanto riguarda i soffioni, vediamo quali sono le principali caratteristiche.

Intanto possiamo fare una prima classificazione in base al materiale. L’acciaio inossidabile è il più utilizzato, ma potrai anche trovare articoli in ottone cromato. Puoi acquistare soffioni che erogano acqua a cascata, indicati per docce di grandi dimensioni e posti a soffitto. Oppure quelli classici, a potenza regolabile, che permettono di scegliere l’intensità del getto d’acqua. In commercio troverai anche soffioni con idromassaggio o quelli multifunzione che includono opzioni come la nebulizzazione o la cromoterapia.

Considerazioni preliminari all’acquisto

Al momento dell’acquisto degli accessori doccia soffioni, bisognerà verificare che quello che hai deciso di acquistare sia compatibile con la tua doccia e con il tuo sistema di riscaldamento dell’acqua.

Devi poi verificare il tipo di guarnizioni che utilizza, se sono standard non ci saranno problemi. Se invece le guarnizioni sono particolari, è bene che insieme al soffione acquistato, sia inclusa una guarnizione di ricambio.

Le misure del soffione devono essere adeguate al box della tua doccia. Un soffione troppo grande, o troppo piccolo, non sarebbe soddisfacente né come prestazioni né come estetica.

Fai molta attenzione se il soffione che hai scelto è da parete o da soffitto! Se ti sbagli e acquisti per la tua parete un soffione da soffitto, non funzionerà adeguatamente.

E in ultimo, scegli lo stile che meglio si adatta ai tuoi gusti e al tuo bagno!